Finanziamenti Invitalia fondo perduto • ITN Blog | ITN Blog

Finanziamenti Invitalia fondo perduto 
0

finanziamenti invitalia fondo perduto

 

Se si è detentori di un’idea progettuale non c’è crisi che tenga e i finanziamenti Invitalia fondo perduto nascono proprio per assecondare questa volontà. Quante volte ci troviamo di fronte alle difficoltà relative al mantenimento di un attività imprenditoriale ? La soluzione esiste. Bisogna avere la forza e il coraggio di perseguirla. I finanziamenti Invitalia fondo perduto mirano alla valorizzazione delle idee e al finanziamento di esse sulla base della progettualità e dell’innovazione. Vediamo nel dettaglio di cosa si tratta.

 

Il Ministero dello Sviluppo Economico favorisce i progetti Smart&Start. I finanziamenti Invitalia fondo perduto mirano alla competitività del sistema produttivo.

 

 

finanziamenti invitalia fondo perduto

 

 

I contributi Smart si rivolgono alle piccole società nate da non più di 6 mesi ubicate in Campania, Basilicata,Calabria, Puglia, Sicilia e Sardegna. Previsti contributi a fondo perduto per soluzioni tecniche, organizzative o produttive, ampliamento del target a cui è rivolto il prodotto o servizio venduto, sviluppo e vendita di prodotti innovativi rispetto a quelli esistenti, modelli di business orientati all’innovazione sociale. I contributi toccano la cifra di 50 000 euro all’anno per 4 anni, dunque 200.000 euro complessivi.

 

I finanziamenti Invitalia fondo perduto denominati Start si rivolgono invece alle società che intedano operare nell’economia digitale ubicate sempre nelle regioni sopracitate.

 

Premiate le idee ad alto contenuto tecnologico con il 65 % delle spese per investimenti elevabile fino al 75 % per aziende costituire da under 36 o da donne. La presentazione delle domande è partita il 4 Settembre e non è prevista graduatoria ma ordine cronologico in base alle domande presentate e validità del progetto imprenditoriale.

 

Si attende ora lo sblocco dei finanziamenti Invitalia fondo perduto rivolti all’autoimpiego e all’autoimprenditorialità, affinchè possano essere sviluppati progetti relativi al lancio di start – up e dunque anche alla richiesta di finanziamento per aprire attività in franchising.

 

Puoi lasciare un commento, o un trackback per il tuo sito.

Lascia un commento

*